30 ottobre 2011

Orecchini con nodo celtico

 Per finire la serie di "gioie" realizzate per Alessandra di Ferrara eccovi la parure  di orecchini e ciondolo con nodo celtico e Pietra di Luna (Adularia)
La Pietra di luna è una bellissima pietra dalla lucentezza morbida e argentea che richiama il chiarore lunare. Questo gioco di luce, viene chiamato adularescenza.
E' una pietra che porta pace emozionale, serenità e armonia.
Oltre che alle energie della Luna è anche associata alle energie della Madre Divina, e quindi del Femminile sacro.
Si presenta in varie colorazioni, dal bianco al grigio perlaceo, fino all'arancio morbido. Recentemente è stata trovata in India, di un bel colore verde chiaro madreperlaceo.

 Mentre....per una lettura più tecnica :L'adularia è un minerale della sottoclasse dei tettosilicati appartenente al gruppo dei feldspati, varietà ortoclasio e costituita da cristalli romboidali di colore verdolino a causa dell'intrusione di clorite. Si tratta di un silicato di potassio che può cristallizzare in altri due tipi di minerali a seconda delle condizioni di pressione e temperatura: il microclino ed il sanidino. È una varietà di ortoclasio, detto anche ortose, nome ancora oggi utilizzato e che deriva dal greco orthos=dritto, a causa della propria sfaldabilità lungo le direzioni del prisma.

Decisamente più noiosetto da leggere vero?!!

L'ortoclasio riveste importanza nell'industria delle porcellane, cristalli gialli molto belli vengono tagliati per fini gemmologici così come l'Adularia; i cristalli più belli e più grandi finiscono nelle più importanti collezioni mineralogiche. L'ortoclasio nella varietà Adularia è detta più comunemente pietra di luna o lunaria a causa del fenomeno ottico dell'adularescenza (lampi di colore azzurrastro che ricordano i bagliori della luna) fenomeno che a volte è accompagnato dal fenomeno ottico del gatteggiamento ed è molto utilizzata in gioielleria, solitamente tagliata a cabochon.
 Insomma...questi gli orecchini e questo qui sotto il ciondolo che al di là di tante chiacchere tecniche o meno sono risultati molto eleganti,eterei e morbidi,leggerissimi nonostante le dimensioni della pietre e a quanto pare molto aprezzati dalla sposa :-)
 Sono stati relaizzati in argento 925 millesimi in microfusione per quanto riguarda il nodo celtico mentre i castoni costruiti ad uno ad uno.


1 commento:

Anonimo ha detto...

Ma sono bellissimi!!!!tanti complimenti,sono fenomenali.Manuela

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin