24 maggio 2010

Claddagh ring

Claddagh ring
Simbolo di amore, lealtà, fedeltà.


La storia ci dice che è originario di Galway ma deve il suo nome al paese di Claddagh, un piccolo centro indipendente, una specie si piccolo feudo che ha conservato la sua identità fino al 1956.

Attualmente il Claddagh può essere considerato l'anello di fidanzamento ufficiale degli Irlandesi, e a seconda di come viene indossato ha un diverso significato. Può essere sia d'oro che d'argento: le mani rappresentano l'amicizia, il cuore l'amore e la corona la lealtà.

Secondo le antiche usanze, questo anello veniva donato dalle madri alle figlie, che lo indossavano con la punta rivolta verso sé stesse se erano innamorate, verso se l'esterno se il loro cuore era libero.
 
Chi non l'ha mai visto??
Credo che tutti lo abbiamo in mente ma forse in pochi ne conoscono tutta la storia e le leggende che lo circondano.
Un cliente mi chiese tempo addietro di realizzarne uno in oro perchè in Italia lo trovava solo realizzato in Argento.
Quindi niente di nuovo e di innovatino nel farvi vedere la sua realizzazione ma certamente c'è la tecnica e il divertimento che ho sempre nel realizzare cose nuove. 
 
L'anello di Margareth Joyce
La leggenda più antica, risalente al XVI secolo, racconta che il primo Claddagh ring fu uno miracoloso e meritato regalo per Margaret Joyce. Domingo de Rona, un ricco mercante spagnolo i cui affari lo portavano spesso a Galway, incontrò Margaret in una delle sue visite nella cittadina irlandese e se ne innamorò, sposandola di lì a poco. Sfortunatamente, però, la loro felicità fu breve. Subito dopo il matrimonio Domingo morì e Margaret ereditò il suo enorme patrimonio.

Nel 1596, la donna si risposò con Oliver Og French, il governatore di Galway. L’uomo non la sposò per la sua grande ricchezza, e ciò è dimostrato dal fatto che lasciò l’uso e l’amministrazione dei sui beni totalmente nelle mani di lei, che, da parte sua, non sperperò il suo denaro, ma ne donò gran parte alla città per far costruire numerosi ponti.

Un giorno, così si narra, un’aquila lasciò cadere sul grembo di Margaret Joyce un anello d’oro, il primo Claddagh ring. Questo evento non fu ritenuto un evento fortuito, ma un vero e proprio dono divino, ricompensa alla sua generosità. L’anello sarebbe caduto “dall’alto”, nel vero senso della parola. 


Per vedere le immagini ingrandite cliccate sopra la foto

 
Ecco la mia versione in Oro Bianco per la mia cliente e in Argento ossidato per dare rilievo e evidenza al disegno ,visto che lo stampo ce l'ho perchè non fare anche qualche campione in argento??!!

6 commenti:

Rory ha detto...

...l'avevo visto da qualche parte questo anello... non conoscevo il suo significato ma grazie a te ora lo so ;).
Bellissimo come ogni tua creazione mia cara Elenina :D.

:***

Martina ha detto...

Ma come fai a scolpire la cera così minutamente e minuziosamente??? Mani d'oro!

Elena ha detto...

Rory

Pure io non ne conoscevo tutta la storia,e ne ho riportato solo una piccola parte ci sarebbe molto altro da dire.....

Marina

Benvenuta se è al prima volta che ti affacci a qusto blog,se invece sei la Martina che dico io allora...ciaoooooo
Come faccio a scolpire così minuziosamente?
Bè.....consumo tutta la pazienza che ho per queste cosucce e poi mi usuro la vista! sig
ma la soddisfazione è tanta!!

Marilù ha detto...

La storia è bellissima, anche io avevo visto qualche anello in qualche mercatino ma la ignoravo totalmente.
E poi l'anello è bellissimo!!! La versione in argento supera lievemente quella in oro bianco, ma è l'effetto della brunitura!
Baci
Marilù
Ps. Hai visto che finalmente ho ripostato? Grazie! ;-)

Scarabocchio ha detto...

(0.0) se questa non è telepatia allora cos'è???
Giusto sabato stavo sfogliando il mio libro dei talismani e amuleti per trarne qualche ispirazione: c'era anche questo anello e subito ho pensato a te e volevo fornirtelo come idea (c'ho ancora il libro nella sala del trono -leggi bagno- con tanto di foglietto di carta usa e getta -leggi carta igienica- come segnalibro!)
Non c'è scritto granchè, sul libro, ma mi aveva incuriosita la modalità con cui le donne indossavano questo anello (punta in su o punta in giù!)
Ti mando la foto di questo documento a testimonianza del fatto che sono fortemente basita da questa coincidenza!
Tutto avrei pensato fuorchè ritrovarmi l'anello che volevo proporti già bell'e fatto!

Ho paura!

Ma veramente!

(0.0)

Elena ha detto...

Marilù

La brunitura in effetti migliora i chiaroscuri ed esalta il disegno,ma anche in oro bianco non era affatto male
;-)

Scarabocchio

Una che sfoglia il "suo libro di talismani ed amuleti" ,in bagno,ma dimmi tu cosa può essere se non una STREGA!!!
Quindi.....
Cosa ti stupisci a fare se noi due (Strega pure io) ci incrociamo nei pensieri e nei propositi??!!!!
Ma stai serena siamo due "streghette" da niente se i nostri poteri si limitano a queste coincidenze astrali!!
;-)

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin