04 gennaio 2009

Tutorial N°2 Ciondolo a traforo1

Con il nuovo anno voglio cominciare con un tutorial nuovo.
Il sondaggio aveva richiesto un tutorial sulla costruzione di un anello in cera.
Devo deludervi e posticipare questa idea alla primavera.
Per realizzare delle belle foto con le cere ho bisogno di qualche giorata di sole nei giorni in cui lavoro le cere.
Mentre ,questo inverno ,sopratutto per quasi tutto Novembre e metà Dicembre abbiamo avuto molta pioggia,giornate uggiose,buie ed inadatte a far fotografie.
Così mi sono dedicata a un tutorial più facie sia da fotografare sia da eseguire.
Questo è un ciondolo da realizzare a traforo e quasi tutti lo potrebbero realizzare con poca atrezzatura e con discreti risultati.
Claudia di Firenze potrebbe testimoniare......vedremo se pubblica qualche commento,ègrazie a lei infatti che ho iniziato a preparare questo lavoro,mi ha chiesto di preparare qualche lezione personale per imparare l'oreficeria e per non dimenticare quello che già aveva imparato in passato in qualche corso.
L'ho accontentata,spero bene, ho approffittato per proporre il tutto anche a chi segue il blog.
Ecco l'attrezatura necessaria
Per tutte le immagini se volete ingrandirle cliccateci sopra
  • Seghetto e lame da orefice
  • Punte da trapano da 1mm
  • Bulino affilato da orefice
  • Carta vetrata due o tre misure da grossa a fine
  • Lime ad ago (qui non sono fotografate)
  • Lastra d'argento (rame od ottone) da 0.9-1 mm di 10cm x10cm
  • Colla vinilica

Tutto questo materiale potete trovarlo in ferramenta o nei siti per hobbisti che sono veramente fornitissimi ,importantisimo un buon trapano da banco.


Nella foto non c'è la lastra da 1 millimetro ma un grosso lingotto in Argento che io ho provveduto a laminare fino ad ottenere la misura desiderata ma per chi si diletta in casa non è necessario che si procuri pure il laminatoio (carissimo) troverà in commercio varie lastre di materiali,misure e spessori diversi.


Con le freccie rosse ho indicato la colla e il tassello......anche questo è uno strumento piuttosto utile anche se mi rendo conto che non tutti possono averlo in casa in quanto fa parte del banco di lavoro tipico di un'orefice.Ci si arrangerà come possibile.........vedremo poi.

Come il precedente tutorial vi posto la seconda lezione fra 15 giorni.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

eccomi presente sono claudia ..la ragazza che ha chiesto il tutorial....il mio cuore sta venenedo lentamente alla luce ..purtroppo con tutte queste feste e la mia famiglia a casa mi hanno lasciato poco tempo libero....vediamo se prima o poi riesco a farVi vedere la creazione......bacioni

Elena ha detto...

Ciaoooo Claudia!!!!
Dai ,dai che ce la fai!!
Quando lo avrai finito mi mandi la tua foto e io ti pubblico nel blog!!
Vedrai faremo un figurone!!
Un bacione a te e al tuo bimbo!!

Dona ha detto...

che bello il tuo laboratorio! così laborioso, interessante, con il lavandino...i trucioli di cera sul banco e la polvere d'oro scintillante oooohhhh come mi piace!!!
sei partita in quarta eh?! più veloce della befana!:-D un baciooo!

Scarabocchio ha detto...

Avevo lasciato ieri un mio commento a questo interessantissimo post, ma non sò se è arrivato: ho avuto problemi al momento dell'invio!
In ogni modo, curiosa più che mai conterò i giorni che mancano alla seconda "puntata" del tutorial!
:)

Elena ha detto...

Alle DEE:
Grazie ragazze!!
Veloce COME una befana
;-)
A differenza della connessione di Anna che con il freddo ha deciso di scioperare.
^_^

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin