08 novembre 2007

Scheda tecnica semiseria....

La Rodocrosite
Questa è una bella pietra poco conosciuta al grande pubblico,oppure se la si conosce non la si associa a questo nome scioglilingua.
Per andare nel tecnico è un carbonato di manganese e non è una pietra molto dura.
A noi interessa comunque per il suo splendido color rosa che la rende unica tra tutte le pietre rosa .
Il suo nome in greco significa proprio "di colore rosa" di solito il materiale più comune si trova rosa a bande bianche piuttosto marcate,ma i pezzi veramente belli possono essere piuttosto puliti come quelli nella foto che vi ho proposto ieri.
Viene utilizzato per piccole scatole od oggetti ornamentali ma anche per sfere da infilare o cabocion per orecchini ed anelli.
Il materiale veramente bello con buona trasparenza è riservato per collier di un certo valore,anche se di persè non è una pietra cara.
Non si deve confondere con:
Quarzo Rosa, che è di un rosa più pallido
Rodonite che ha meno lucentezza e le venature sono nere anzichè bianche.
Per fortuna non è imitata o prodotta sinteticamente.

Per chi viaggia questa peietra la trova nelle bancarelle e nei negozi di Stati Uniti, Messico, Argentina, Spagna ,Russia e Romania.Se la comprate accertatevi che le sfere di una collana siano il più regolari possibile e che i fori non siano troppo larghi....altrimenti farete impazzire chi ve la infilerà!! Non ha costi esorbitanti quindi è un'acquisto che si può affrontare.

Nella foto che vi presento ho dato un'idea delle qualità più comuni ,ma a me piace il prodotto più puro come quello che vi ho presentato nella foto.

Questi sono un paio di orecchini in oro bianco con Rodocrosite.
In realtà montarla in Argento questa particolare qualità di Rodocrosite è un'abominio......ma debbo accontentare tutte le tasche!
Se non ricordate male questo motivo l'ho utilizzato per un ciondolo fatto qualche tempo fa se vi và di vedere il ciondolo cliccate qui:

5 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Wow! che lezioncina deliziosa!
Non mi è parsa nemmeno semiseria: l'ho letta con tono compito e con voce impostata: mi sentivo come la voce fuori campo ne "Il mondo di Quark" ... ahahahah!!!

Elena ha detto...

Vorrei fare di più queste lezioncine alla Quark, ma ci vuol tempo per tradurre quei noiosissimi libri di gemmologia e renderli più digeribili
:-)
Mi diverte anche molto andare a scovare immagini in internet,se ne trovano moltissime peccato che il più delle volte sono piccolissime.

Anonimo ha detto...

cacchio Ellèna!(dicesi cacchio un germoglio che non da frutto ;-p tanto per Quarkeggiare hihi) questi orecchini sono ancora più belli di quelli precedenti e la pietra ha un colore caldo e piacevole, positivo!
ma io ancora non vedo la differenza tra oro bianco e argento, come si fa a distinguerlo?
dona

perline ha detto...

complimenti, le vostre creazioni sono molto carine!

Elena ha detto...

Oro Bianco e argento....vogliamo mettere anche l'acciaio e la gamma dei bianchi è completa.
Difficile dare la giusta interpretazione.
Il bianco dell'argento è il più "caldo".
L'acciaio ha un bianco "freddo" le tonalità buttano al grigio.
L'oro bianco .......non fatemi parlare.....tutto l'oro bianco è Rodiato quindi nesuno conosce le sue vere sfumature tranne chi lo lavora.
Piace ed io spero che la moda passi alla svelta perchè l'oro è giallo come il solegiallo come il granogiallo come l'invidia...gialo gallo giallo

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin