24 maggio 2010

Claddagh ring

Claddagh ring
Simbolo di amore, lealtà, fedeltà.


La storia ci dice che è originario di Galway ma deve il suo nome al paese di Claddagh, un piccolo centro indipendente, una specie si piccolo feudo che ha conservato la sua identità fino al 1956.

Attualmente il Claddagh può essere considerato l'anello di fidanzamento ufficiale degli Irlandesi, e a seconda di come viene indossato ha un diverso significato. Può essere sia d'oro che d'argento: le mani rappresentano l'amicizia, il cuore l'amore e la corona la lealtà.

Secondo le antiche usanze, questo anello veniva donato dalle madri alle figlie, che lo indossavano con la punta rivolta verso sé stesse se erano innamorate, verso se l'esterno se il loro cuore era libero.
 
Chi non l'ha mai visto??
Credo che tutti lo abbiamo in mente ma forse in pochi ne conoscono tutta la storia e le leggende che lo circondano.
Un cliente mi chiese tempo addietro di realizzarne uno in oro perchè in Italia lo trovava solo realizzato in Argento.
Quindi niente di nuovo e di innovatino nel farvi vedere la sua realizzazione ma certamente c'è la tecnica e il divertimento che ho sempre nel realizzare cose nuove. 
 
L'anello di Margareth Joyce
La leggenda più antica, risalente al XVI secolo, racconta che il primo Claddagh ring fu uno miracoloso e meritato regalo per Margaret Joyce. Domingo de Rona, un ricco mercante spagnolo i cui affari lo portavano spesso a Galway, incontrò Margaret in una delle sue visite nella cittadina irlandese e se ne innamorò, sposandola di lì a poco. Sfortunatamente, però, la loro felicità fu breve. Subito dopo il matrimonio Domingo morì e Margaret ereditò il suo enorme patrimonio.

Nel 1596, la donna si risposò con Oliver Og French, il governatore di Galway. L’uomo non la sposò per la sua grande ricchezza, e ciò è dimostrato dal fatto che lasciò l’uso e l’amministrazione dei sui beni totalmente nelle mani di lei, che, da parte sua, non sperperò il suo denaro, ma ne donò gran parte alla città per far costruire numerosi ponti.

Un giorno, così si narra, un’aquila lasciò cadere sul grembo di Margaret Joyce un anello d’oro, il primo Claddagh ring. Questo evento non fu ritenuto un evento fortuito, ma un vero e proprio dono divino, ricompensa alla sua generosità. L’anello sarebbe caduto “dall’alto”, nel vero senso della parola. 


Per vedere le immagini ingrandite cliccate sopra la foto

 
Ecco la mia versione in Oro Bianco per la mia cliente e in Argento ossidato per dare rilievo e evidenza al disegno ,visto che lo stampo ce l'ho perchè non fare anche qualche campione in argento??!!

18 maggio 2010

Bracciale Puzzle

 Non finirà mai questa mia mania dei puzzle.
Questa volta vi "propino" un bracciale semplice semplice,a maglie ovali lucide e con la tesserina puzzle che fa da "targhetta".
E' andato in regalo ad un bimbo per la sua comunione,regalato dalla zia e dalla nonna.......c'è qualcuno che pensa ancora ad un regalo che resta anche ricordo.  
In Oro 18 Kt Giallo
per quello in oro 18 Kt Bianco attendo ordinazioni!!

13 maggio 2010

Clowns in project


Un progetto nuovo che mi ha messa alla prova .
Di altre piccole sculture ne ho fatte ,un'indiano e un piccolo drago cinese,ma questo doveva essere un pagliaccio sorridente ,dare espressione ad un volto senza cadere nel grottesco o nell' horror non è facile.

Qui tutti i passaggi della testina ,dal primo abbozzo alla parrucca.
Il materiale che vedete è comunissimo pongo di quello che i vostri figli spalmano sui muri di casa tra i 4 e i 5 anni,da me in laboratorio ce ne' sempre una bella scorta e quando arrivano i figli dei clienti posso sempre fare un regalino gradito ai piccini (un po meno ai genitori!!)
Ai ragazzi regalo i colori troppo accesi ,tipo il Giallo  od il Rosso io mi tengo i colori tenui che mi permettono di vedere meglio gli effetti del chiaro scuro.
Non vi illustro tutti i passaggi ma questo è il clown grezzo  da limare chiudere sul retro e lucidare.
Finito!!!
Con il nasino rosso!!!

****Cliccare sulle immagini per ingrandirle****

08 maggio 2010

Puzzle in amicizia

Daniele e Kevin hanno 12 anni e sono amici inseparabili dall’asilo

Quando si è veramente amici lo si vede dallo sguardo anche se rivolto all'obbietttivo!!!
Amici del cuore con indosso il mio fortunato e amato simbolo "il puzzle"!!
E' da molto che ho realizzato questi ciondoli ma la foto era andata persa ,per fortuna che una mamma attenta  e premurosa me l'ha fatta riavere,un vero peccato non poterla pubblicare. 
Lo trovate anche al mio album fotografico di Google, che rinnovo poco ma quando ho foto belle come queste non manco di farlo

03 maggio 2010

Anubi la divinità del mondo dei morti

Ciondolo "Anubi"
Questo ciondolo Anubi mi è stato commissinoato per fare un rgalo ad un'appassionato del "genere" Egizio,come al solito scopro che al mondo ci sono degli appassionati accaniti di diverse cose: fedi religiose,calcistiche,amori per la danza,la moto ed un'infinità d'altro
Così mi informo un po e quello che pensavo una delle tante divinità Egizie scopro essere una fra le più importanti, al pari di Ade nel'Olimpo greco Anubi sovraintende il mondo dell'aldilà!!

 Nella religione dell'antico Egitto, Anubi, era la divinità che proteggeva le necropoli ed il mondo dei morti per cui veniva anche chiamato "Il Signore degli Occidentali".
Questa divinità è raffigurata con la testa di cane (ritenuta a torto di sciacallo).


Eccolo qui........Realizzato in argento 925 millesimi con questi occhietti a traforo che danno veramente il senso di guardare nell'oltretomba
 


A qualcuno piace portarlo al collo,vai a sapere ....magari è una sorta di protezione, in fin dei conti anche i cristiani portano al collo la "croce" simbolo del martirio di Cristo ,a ciascuno la propria fede,il proprio credo la propria supperstizione.
Io ,come sempre in questi casi,mi sono divertita a realizzarlo chissà che porti bene anche a me!!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin