29 agosto 2008

Fedi Anniversario .....a fascia


Fedi particolari a fascia, in oro giallo la prima, oro giallo e bianco la seconda
Continuo con la mia carrellata di fedi particolari .
Queste sono a fascia ,piatte e con delle incisioni trasversali che creano sulla superficie degli spazi che poi ho diamantato.Il risultato è un mosaico luminoso di triangoli e rombi .
Sono state realizzate per festeggiare l'anniversario di due clienti,Lui l'ha voluta con degli inserti in oro bianco e le sue iniziali incise.Le foto sono state scattate prima dell'incisione.
Le stesse ,tutte lucide, le ho realizzate anche per un matrimonio se trovo le foto le pubblicherò nel mio spazio Web Album

25 agosto 2008

Poesia preziosa

Per riprendere con slancio il mio scrivere sul blog vi invito a leggere questa simpatica poesia


ORO

Non è, pei chimici
che un vago Au:
ma in questo simbolo
quante virtù,
se per rincorrere
questo metallo
inossidabile,
di color giallo,
l’uomo,
che a chiacchiere gli è quasi ostile,
dato che subdololo
chiama e vile,


sfida ogni ostacolo,

gramo e infelice
sudando al solito
sette camicie!…

Si trova libero
l’oro in natura:
da sabbie aurifere
lo si depura.

Tagliato in lamine,
è trasparente
con una vivida luce virente.

E’ malleabile,
duttile è l’oro
ed è intaccabilesolo dal cloro;


e poiché sciogliesi
nell’acqua regia,
di questo titolo la privilegia:

quivi sciogliendosi,
forma il cloruro.
Poi l’oro, in genere,
quand’esso è puro,
siccome è tenero,
non lo s’impiega:
perciò s’adopera più spesso in lega.
Di cloruro
auricola soluzione
nei corpi organici si decompone;

è riducibile
agevolmente,
rosso solubile
deliquescente,

ed anche in seguito
a calor lento,
l’oro deposita
polverulento.

Questo la chimica
dice. Io vi dico
che l’oro è
l’unico sincero amico;


ch’è d’ogni spirito
l’unica meta;
che per disgrazia
non l’ha il poeta,


ché se, al contrario,
ne avesse a iosa,
certo la chimica…
restava in prosa!


Volevo solo farvi conoscere un “chimico poeta”: Alberto Cavaliere.
Nato a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, il 19 ottobre 1897, si laureò in Chimica all’Università di Roma. Divenne molto popolare quando, nel 1928, pubblicò “La chimica in versi“, trattatello semiserio di chimica in rima. Cavaliere racconta di essere stato bocciato ad un esame di chimica e di aver passato l’estate a riscrivere in rima i suoi appunti e di averli recitati l’ottobre successivo al professore che lo aveva bocciato.

Ottima soluzione per farsi piacere una materia complicata!!

15 agosto 2008

Pausa per 10 giorni!!


Ferragosto..........qualche giorno di relax e poi torno!!

Relax...dolce far niente

Hhiiiuuuuuuu!!!!

12 agosto 2008

Anellino in oro e zaffiri

Anello in oro 750 giallo con zaffiri a goccia e tre zirconi rosa
Un semplice anellino,pretesto per raccontare dei miei due anni di apprendistato in un laboratorio orafo in Veneto.

Finito l'Istituto d'Arte sono stata assunta in un laboratorio a Connegliano in Veneto,eravamo in 4 ragazze ed io ero l'unica apprendista,per me è stata una bella esperienza anche se purtroppo,non essendo un laboratorio che realizzava oggetti artisticamente di valore non ho imparato molto.

Diciamo che mi sono affrancata nelle saldature. Questo era uno dei prodotti che quotidianamente realizzavo,dai 14 ai 17 anelli al giorno,dalla laminatura del filo all'incastonatura,montatura e lucidatura.Sono semplici anellini con pietre semipreziose e con zaffiri e rubini di seconda scelta ,ma sono carini e di solito è il primo anellino che si regala alle ragazzine magari per la prima comunione.

Capirete che dopo due anni di questo tipo di prodotto io ora li sò realizzare ad occhi chiusi.....e sinceramente mi sono anche un pò stancata di farli.

Il Venerdì,ricordo,eravamo al banco di lucidatura io ed una mia collega a lucidare tutto il lavoro della settimana.....una montagna di anelli e orecchini in parure!!!

Uscivamo la sera tutte sporche di "rossetto", la pasta abrasiva che si usa per la pulitura dell'oro, e la sera la vasca da bagno si tingeva di rosso!!!!


Non li realizzo più......capite che per quanto simpatici mi escono dalle orecchie!!!Ma ne ho ancora uno in laboratorio!Può sempre tornare utile per qualche prima comunione o regalino lo trovate qui



08 agosto 2008

Apprendista a 43 anni



Ebbene sì ora sapete quanti anni ho.....anche se non è difficile scoprirlo in quanto lo dico volentieri a chiunque e poi ,come per molti ,non me li sento affatto addosso tutti stì anni.
Infatti mi sono immersa in un'avventura che sa più dell'adolescenziale che dell'adulto.
Mi ci è voluta una settimana per decidermi a scrivere questo post,dovevo metabolizzare l'esperienza , avevo bisogno di godermela per conto mio senza condividerla con nessuno se non con i pochissimi famigliari .
Di che esperienza parlo?
Ma del fatto che stò facendo l'apprendista da un'amico Artista dello Sbalzo e Cesello.
Se questa tecnica vi dice poco vi invito ad andare a vedere il sito di Luigi Caposassi
Sono in pochi,pochissimi gli artigiani orafi che ancora si dedicano a questo tipo di lavorazione ,soppiantata da lavorazioni meno dispendiose in termini di tempo e fatica,l'alta tecnologia i programmi al computer hanno scalzato dal mercato tutti quei prodotti che richiedevano troppo tempo per essere finiti.

Fin dagli anni della scuola lo sbalzo ed il cesello sono state le tecniche che più mi hanno affascinata,ricordo che allora avevo realizzato un piccolo falco in rilievo in una lastra di rame 15 x15.

Poi però nel mondo del lavoro non mi è stato più possibile rinfrancare questa tecnica che richiede attrezzatura particolare e costruita interamente a mano.

Tutti i ferri da sbalzo vengono forgiati in base alle esigenze del prodotto che si stà eseguendo ,poi c'è la pece che serve a sostenere la lastra di rame durante il lavoro.Anche questa introvabile in commercio, realizzata a mano e ciascun artigiano ha la sua ricetta personale e segretissima adatta al tipo di sbalzo che desidera affrontare.
Insomma tante e troppe difficoltà .
Ma ora ho la possibilità di riprendere l'avventura.....
Vi terrò informati sui risultati.

04 agosto 2008

Fedi Nuziali originali


Fedi Nuziali un diverse dalle solite ma non tanto.....
La richiesta di fedi particolari è sempre molto alta poi molti si orientano comunque su un genere classico, farsi un'idea di cosa offre il mercato non è mai sbagliato.
La fede è un'anello che indossi tutto il giorno ,tutta la notte ,in qualsiasi occasione .
Quindi a mio parere dovrebbe essere il più comoda possibile ,non troppo pesante se poi è pure bella ed originale meglio!
Il difficile è mettere insieme tutti questi particolari!!!!
Vi propongo due generi diversi:
La prima è una fede quasi del tutto tonda di sezione,sembra una "francesina" ma in realtà pesa di piu ed è per questo che risulta più solida e duratura nel tempo.
La seconda è il risultato di una richiesta fattami da un cliente che aveva perso la sua ed ho cercato di riprodurla il piu' simile possibile,ne sono rimasta soddisfatta e penso sia carina e molto originale anche come fede nuziale.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin